Home » Sport

Fiorentina-Palermo, probabili formazioni: per Ilicic sfida da ex

08 Mag, 2016, 14:17 | Autore: Adriana Abbatecola
  • FIORENTINA PALERMO RISPOLI BORJA VALERO

"La porti un bacione a Firenze", cantava Odoardo Spadaro nel 1938. Proprio al Franchi infatti, esattamente 3 anni fa, il Palermo fu condannato alla retrocessione aritmetica, eventualità che potrebbe concretizzarsi anche domani in caso di sconfitta dei rosanero, contemporanea vittoria del Carpi con la Lazio e pareggio dell' Udinese a Bergamo. Vedrò il presidente, lo saluterò, poi io farò il mio lavoro e lui il suo.

Insomma, la lotta salvezza e un garbuglio tutto da vivere, anche se non possono essere invidiati i tifosi delle tre squadre coinvolte. I risultati delle altre squadre? Saranno gli ospiti a fare la partita, nonostante il fattore campo, ecco perchè il pronostico di Albarsport.com è x2.

Il "mudo" Vazquez è il fuoriclasse del Palermo, il giocatore su cui poter fare affidamento anche nei momenti più bui. Il pensiero è rivolto alla prestazione, a fare una buona prestazione.

Ballardini, artefice dell'inversione di marcia in positivo, dovrebbe schierare la formazione vittoriosa contro i doriani, con l'eccezione del rientrante Gonzalez, che ha scontato un turno di squalifica, al posto di Vitiello e con Quaison dall'inizio anziché Trajkovski. Questa volta, però, ci siamo.

"Quello che dovevamo fare l'abbiamo fatto questa settimana e nelle settimane scorse - dice -". Meglio concentrarsi sulla partita del Franchi e capire se ci sono i presupposti per conquistare l'intera posta in palio. Il tecnico ravennate ha fatto intendere che si affiderà agli uomini che hanno battuto Frosinone e Sampdoria. I viola, ormai a secco di benzina, cercheranno di difendere un quinto posto tutt'altro che scontato, considerando i soli cinque punti di vantaggio sul Sassuolo in classifica; mentre i ragazzi di Ballardini si presenteranno con il coltello tra i denti, in quanto sarà una sfida determinante, se non decisiva, per l'obiettivo salvezza.

"Non mi interessano. Siamo padroni del nostro destino".

Infine, parole d'elogio per il grande ex della partita, Alberto Gilardino, già autore di un gol nella partita d'andata: "Per Gilardino - conclude Ballardini - sarà una partita diversa". Lui è un campione e in ogni gara trova le giuste motivazioni.

Raccomandato: