Borse europee contrastate. Milano sulla parità ma con MPS ancora a picco

06 Luglio, 2016, 00:41 | Autore: Patroclo Badolati
  • MEDIOBANCA SCRIVE: ''LA SITUAZIONE DI MPS STA PRECIPITANDO. SE ARRIVA IL BAIL IN CROLLA L'INTERO SISTEMA BANCARIO''

Ieri S&P ha lanciato l'allarme: il Pil europeo perdera' lo 0,8% in due anni, dopo l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea. Ferma Wall Street per la festività dell'Independence Day. Sostanzialmente stabile l'Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia a 1,115. Londra -0,84%. Lo spread tra BTp decennali e Bund chiude in rialzo a 138 punti, con il rendimento all'1,25%.

A Milano l'indice Ftse Mib segna -0,6%, dimezzando le perdite, grazie al recupero dei bancari, Mps esclusa. In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Unicredit (+5,87%) dopo la promozione di Goldman Sachs a buy da neutral. Lettera su Azimut, che registra un importante calo del 4,34%.

Raccomandato: