Bonus, 800 euro per il bebè e 1000 per il nido

19 Ottobre, 2016, 22:12 | Autore: Omero Oleotti
  • Bonus famiglia e bonus bebè 2017 tutte le novità contenute nella legge di bilancio

Ottocento euro prima della nascita e mille euro l'anno per l'iscrizione al nido.

Per quanto concerne il Bonus da 800 verrà erogato una tantum a tutti i Bebè che nasceranno dal 1 Gennaio 2017, il Bonus verrà erogato prima ancora della nascita del Bebè per aiutare la famiglia nelle prime spese dovute alla gravidanza.

Confermato il voucher baby sitter da 600 euro per le mamme che rientrano al lavoro subito dopo i cinque mesi di assenza obbligatoria. Si tratta quindi di interventi strutturali: "il primo passo importante di un percorso pluriennale di sostegno ai nuclei familiari e alla natalità, il segnale di un governo che vuole essere vicino alle famiglie", ha commentato il ministro Enrico Costa durante la conferenza stampa di presentazione dei risultati ottenuti da Area Popolare nella legge di bilancio. Sul piatto ci sono 600 milioni di euro per il 2017 e 700 milioni per l'anno successivo, con risorse della legge di bilancio 2017. In particolare, verrà affrontato il tema del Fattore famiglia per riconoscere un trattamento fiscale con vantaggi crescenti in rapporto al numero dei figli.

Tra le novità anche l'introduzione di un "bonus nido" di 1000 euro l'anno per il nido destinato a tutti i bambini nati dal primo gennaio 2016 e fino ai tre anni d'età.

FONDO PER IL CREDITO ALLE FAMIGLIE: Il governo mette 60 milioni di euro in tre anni per la creazione di un fondo per il credito alle famiglie, rivolto alle banche che danno prestiti ai nuclei familiari per le spese che comporta l'arrivo di un figlio. Attenzione, però, i mille euro si ottengono solo se il piccolo resta iscritto al nido tutto l'anno, altrimenti il bonus spetta in quota parte. Questa misura sarà indipendente dal reddito e, ha spiegato il ministro Costa, avrà le sembianze di un sostegno alla retta "declinato per mensilità".

Tornando al bonus bebé, come tutti sanno è un provvedimento già in vigore e che prevede 80 euro al mese per tre anni (960 euro l'anno) a partire dalla nascita del figlio alle famiglie che hanno un Isee inferiore ai 25 mila euro.

Infine, pronto anche il "voucher baby sitter": confermato per due anni e il finanziamento nel 2017 raddoppia. L'agevolazione dura sei mesi - corrispondenti a quelli del congedo facoltativo. Se non supera i 7.000 euro, l'assegno è raddoppiato, come avviene per il bonus bebè. Quest'anno il budget stanziato è stato di 20 milioni, finito già a luglio. Per i nuclei familiari che hanno un reddito inferiore a 7000 euro il bonus sarà i 160 euro al mese, 1.920 euro l'anno. Per le lavoratrici autonome il finanziamento sale da tre a dieci milioni.

Raccomandato: