Il canone Rai scenderà a 90 euro dal 2017

19 Ottobre, 2016, 23:59 | Autore: Savino Padus
  • Canone Rai 2016 scadenza 31 ottobre. Come compilare modello F24

Di conseguenza, rivolgendosi alla Rai, l'Unione Nazionale Consumatori insieme all'Udicon - Unione Difesa Consumatori, ha apertamente chiesto alla televisione di Stato di comunicare la scadenza del 31 ottobre del 2016, per il pagamento del canone Rai con F24 da parte di chi non lo ha saldato con la bolletta elettrica in quanto non presente in fattura, attraverso i telegiornali.

"Io credo anche qualche cosa di più", ha risposto il ministro a Giovanni Minoli che gli chiedeva se la stima di 3-400 milioni di euro fosse corretta.

Trattandosi il 2016 di un anno di transizione, le modalità con le quali questo pagamento viene richiesto non sono quelle definitive che prenderanno piede a partire da gennaio 2017. In questi casi va pagato il residuo non addebitato in bolletta rispetto al totale di 100 euro. In caso contrario, l'importo dovuto, che nella stragrande maggioranza dei casi ammonta a 100€, deve essere versato entro il 31 ottobre 2016 utilizzando il modello F24.

Nel dettaglio la prima rata del canone si pagherà a gennaio 2017, mentre l'ultima ad ottobre 2017.

Come annunciato da Renzi nei mesi scorsi, nella Legge di Bilancio è stato ridotto ulteriormente l'importo per il Canone Rai.

C'è anche il Canone Rai nella Manovra 2017, approvata sabato 15 ottobre in Consiglio dei Ministri. A decidere chi debba versare l'importo sono gli stessi interessati: per cui, chi di costoro non vuol pagare, deve comunicarlo all'Agenzia delle Entrate. Ciò che conta, infatti, è la detenzione dell'apparecchio e non la proprietà.

Si ricorda, inoltre, che al momento nulla cambia nel regolamento per il pagamento della tassa.

"Continuano le innumerevoli richieste di assistenza e chiarimento ai nostri sportelli in merito all'addebito del canone tv sulla bolletta elettrica". Qui, comunque, tutte le informazioni utili.

Appare ovvio che queste novità hanno creato tanta confusione tra le persone e quindi si sono riscontrati parecchi problemi soprattutto tra gli anziani che magari risiedono in una casa di riposo, ma hanno ancora una casa a disposizione. In questo caso, dato che nella fattura di conguaglio non sono addebitate tutte le rate di canone mancanti sino a fine anno, occorre che la somma residua sia pagata direttamente dal contribuente con il modello F24.

Raccomandato: