Catania, blitz antidroga con 16 arresti

30 Novembre, 2016, 16:56 | Autore: Omero Oleotti
  • Catania, ergastolano gestiva traffico di droga dal carcere: ordini via chat e pizzini

Dalle prime ore del mattino, circa 100 Carabinieri del Comando Provinciale di Catania stanno eseguendo un provvedimento cautelare emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari, nei confronti di 16 persone ritenute responsabili di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, cocaina e marijuana.

Le direttive venivano impartite dal carcere con i pizzini inviati da un detenuto condannato all'ergastolo. Secondo quanto accertato lo smercio dello stupefacente avveniva attraverso un'attività commerciale dell'hinterland catanese e gli indagati pianificavano furti e rapine per finanziare l'acquisto di grosse partite di stupefacente necessarie anche per rifornire il mercato di altre province dell'Isola.

E' stato lui a trovare la strada giusta per l'acquisto di cocaina in Olanda grazie alle sue conoscenze con un altro detenuto. Seguendo i suoi pizzini e i colloqui in chat i carabinieri hanno ricostruito la piazza, una maxi piazza dello spaccio che all'inizio dell'attività aveva la sua base logistica nel chiosco "Baly" di Gravina di Catania, ma che si era talmente specializzata da eseguire anche consegne a domicilio. La sorella di Mario Pace, Rosa, di 48 anni, è stata sottoposta all'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Il gruppo dedito allo spaccio di cocaina e marijuana era guidato da Roberto Vitale, legato a Rosa Pace e Roberto Cosentino.

I destinatari dei provvedimenti cautelari sono Fabio Spampinato, 33 anni, Gianluca Spampinato, 35 anni, Roberto Vitale, 42 anni, Pierpaolo Salvatore Monterosso, 39 anni, Salvatore Tomarchio, 39 anni, Alessandro Papa, 30 anni, Domenico Tosto, 48 anni, Gaetano Trombino, 39 anni, Dino Greco, 29 anni, Rosa Pace, 48 anni, Rosario Cammaroto, 41 anni, Roberto Cosentino, 42 anni, Roberto Cerami, 43 anni, Daniele Buttafuoco, 28 anni e Mario Pace, 57 anni.

Raccomandato: