Sgominata la banda che gestisce la prostituzione: 6 persone in manette

30 Novembre, 2016, 19:27 | Autore: Omero Oleotti
  • Cocaina dall'Albania, 14 arresti a Milano: nella droga i guadagni del racket della prostituzione

L'operazione - denominata Black beast, proprio per il tatuaggio che gli affiliati avevano sull'avambraccio - ha portato alla luce un giro di affari di oltre un milione di euro.

Lo sfruttamento della prostituzione, negli ultimi mesi, si era spostato anche zona Nord della città, raggiungendo la via Emilia Ovest fino ad arrivare in località Cittanova. In base alla ricostruzione della Guardia di Finanza, i sei istigavano giovani ragazze rumene a prostituirsi nel territorio fermano, sia in abitazioni, sia per la strada. L'investigazione ha preso piede in seguito al controllo del flusso monetario che riguardava i proprietari di due immobili e delle sue occupanti, tutte dedite al mestiere più antico del mondo.

I provvedimenti sono consequenziali agli esiti di complesse attività investigative svolte direttamente e con continuità dalle Fiamme Gialle del Gruppo di Fermo che, attraverso appostamenti, pedinamenti, rilevamenti e indagini tecniche, sono riuscite a raccogliere diversi elementi comprovanti le attività del gruppo malavitoso che hanno tracciato un quadro probante di tutto rilievo sia relativamente alla sussistenza dei reati, sia ai relativi autori. L'operazione ha permesso di "sradicare completamente la principale associazione criminale che gestiva la prostituzione lungo la costa", ha precisato Seccia.

Raccomandato: