Giro: torna la storica maglia Ciclamino

18 Aprile, 2017, 18:42 | Autore: Savino Padus
  • Giro d'Italia 100 riecco la maglia ciclamino

A qualche settimana di distanza dalla presentazione delle altre maglie della centesima edizione del Giro d'Italia, RCS ha svelato la sorpresa promessa riguardo la maglia della classifica a punti. La maglia ciclamino fu introdotta nel 1969 (nei precedenti due anni era stata usata una maglia rossa), per poi restare per 40 anni ininterrotti, venendo indossata da campioni come Moser, De Vlaeminck, Saronni, Bugno, Chiappucci e Cipollini.

La classifica a punti del Giro d'Italia precede addirittura quella a tempi: nelle prime cinque edizioni, infatti, il vincitore venne decretato in base ai piazzamenti e non in base ai tempi accumulati.

L'istituzione della classifica a punti quale graduatoria a sé stante avvenne nel 1958; ci fu quindi una pausa fino al 1966, e dal 1967 il leader di questa classifica indossa una maglia distintiva.

Moser e Saronni sono gli unici ad aver conquistato tre classifiche a punti consecutive: Moser negli anni 1976-1978 e Saronni nei tre successivi (1979-1981). Seguono a quota 3 Mario Cipollini, Roger de Vlaeminck e Johan van der Velde. Adesso però, con il nuovo sponsor Segafredo la maglia della classifica a punti torna alle origini rispolverando quel ciclamino che è rimasto impolverato nell'armadio negli ultimi 8 anni. Alcuni atleti capaci di centrare la fantastica accoppiata classifica generale-corsa a punti: Gianni Motta (1966), Eddy Merckx (1968 e 1973), Giuseppe Saronni (1979 e 1983), Gianni Bugno (1990), Tony Rominger (1995), Gilberto Simoni (2003), Danilo Di Luca (2007), Denis Menchov (2009) e Michele Scarponi (2011, a tavolino).

Raccomandato: