Home » Sport

Barcellona Juve, modulo a cinque stelle per Allegri? Le probabili formazioni

19 Aprile, 2017, 23:14 | Autore: Adriana Abbatecola

L'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri, senz'altro memore della figuraccia fatta dai francesi al Camp Nou, sembra avere le idee molto chiare. I bianconeri saranno assiepati in un angolino lontano dello stadio più grande d'europa, ma siamo sicuri che faranno sentire il proprio supporto anche da lì. "E poi bisognerà fare gol: dobbiamo lavorare sulle debolezze della difesa blaugrana ed essere lucidi nella gestione della partita", ha dichiarato il tecnico in conferenza stampa. Potrà contare sulla presenza a centrocampo di Sergio Busquets, un giocatore fondamentale nell'organizzazione di gioco della squadra, assente per squalifica nella partita di andata. Luis Enrique? Non so se ci crede davvero.

All'andata, a Torino, i bianconeri sono riusciti a surclassare i più blasonati blaugrana con un rotondo 3-0 che ha mostrato una netta differenza tecnico-tattica fra queste due squadre. In parole povere, non è saggio farli arrabbiare, e ora lo sono più che mai! Il risultato è pessimo per noi, non abbiamo fatto le cose a dovere, abbiamo comunque il potenziale e i giocatori per tentare la rimonta -prosegue il centrocampista che spera di ripetere il 6-1 negli ottavi contro il Psg che ribaltò lo 0-4 subito al Parco dei principi-.

Il laterale brasiliano se ne è andato un po' in malo modo dal Barcellona e su quel periodo è ritornato in conferenza stampa alla vigilia della sfida europea: "Non volevo essere estremista con il mio comportamente, semplicemente volevo esprimere quello che stavo sentendo".

"Non bisogna pensare alle tre reti dell'andata - ha affermato il mister livornese - ma bisogna pensare ad una partita da vincere".

Esame di laurea della Juve? Il nostro è un percorso di crescita, a livello tecnico e in consapevolezza e se sei forte nella testa, lo sei anche in campo. "Se volete, usatelo, ma questo è solo il ritorno di un quarto di finale con uno 0-3 da rimontare". "Fare bene la fase difensiva e quella offensiva". Dobbiamo cogliere l'occasione, ma questa è solo una tappa per arrivare a Cardiff. Non abbiamo vinto niente. "Sono pronti a vivere una notte speciale di grande calcio", ha detto ancora Dani Alves". La forza di una grande squadra è il sapersi non esaltare.

"Non serve la partita perfetta, bisogna essere efficaci". Nella Champions non hai tempo per recuperare.

Inoltre, nella doppia sfida per la Juventus non sarà di certo facile andare a conquistare il passaggio del turno, nel match di ritorno, lontano dalle mura amiche.

Raccomandato: