Champions League: blaugrana favoriti ma semifinale alla Juve

19 Aprile, 2017, 11:36 | Autore: Savino Padus

Non si potrà parcheggiare il pullman sulla linea di porta ma, con ardore e coraggio, sarà necessario affrontare l'avversario creando alcuni grattacapi alla non impermeabile retroguardia iberica.

Prove di ripresa per il Barcellona di Luis Enrique, i catalani, dopo la sconfitta sul campo del Malaga e il 3-0 subito dalla Juventus nell'andata dei quarti di Champions League, sono tornati a vincere in campionato battendo per 3-2 la Real Sociedad.

Ritornano in mente queste parole ascoltando la conferenza stampa della vigilia del tecnico blaugrana Luis Enrique che, a un giorno dalla sfida contro la Juve, ha ammesso di credere alla remuntada. Sarà una grande sfida tra due squadre che fanno parte dell'elite del calcio mondiale. Mi auguro che non sia una Juventus che attenda il Barcellona ma sia pronta anche a fare l'incontro, puntando molto sulla forza del suo centrocampo che potrebbe essere decisivo. Come staranno vivendo l'avvicinamento al match le due squadre?

L'allenatore spagnolo ha caricato il club e l'ambiente, dichiarandosi fiducioso. Tra le file piemontesi non sarà a disposizione soltanto il lungodegente Pjaca, mentre Paulo Dybala ha smaltito la brutta botta di Pescara e dovrebbe partire dal 1' nel terzetto alle spalle di Higuain, al fianco di Cuadrado e Mandzukic. E' una crescita. La Juve deve arrivare a giocare sempre i quarti di finale ed essere nelle prime 8 d'Europa.

"Non è un esame di laurea". E non credo che sia scomparsa nel giro di una settimana. Dobbiamo fare una gara di grande lucidità e freddezza.

"Ma sappiamo che qui al Camp Nou le partite sono lunghe ed è duro, ma so anche che se noi facciamo una grande partita, cerchiamo di fare gol e non ci accontentiamo del risultato che abbiamo, possiamo fare male al Barça".

"Discorsi nello spogliatoio? Non c'è niente da dire, c'è solo da fare". Ma sarà una vittoria di Pirro: per il 60 percento degli scommettitori infatti, saranno i bianconeri a conquistare la semifinale. Sede della finale. Ultima avvertenza:"Dovremo essere bravi e freddi davanti agli imprevisti della partita". Quello che è successo al Psg insegna. Spero che domani i tifosi non se ne vadano all'80' perché noi vogliamo fare cinque gol e ci proveremo fino alla fine, fino al 95', tutti insieme: abbiamo già dimostrato che possiamo segnare tre gol in cinque minuti.

Raccomandato: