Gran Bretagna: la premier May annuncia nuove elezioni per l'8 giugno

19 Aprile, 2017, 11:38 | Autore: Savino Padus
  • POOL New  Reuters

Theresa May ha annunciato stamani un voto anticipato il prossimo 8 giugno, nel quale il suo partito conservatore si prepara a fare il pieno di voti e a consolidare fortemente la sua maggioranza in Parlamento.

Parlando alla nazione dal numero di 10 di Downing Street, la premier britannica May ha deciso di convocare le elezioni anticipate per "garantire certezza e stabilità negli anni a venire". Ma poi ha attentamente valutato i sondaggi ed è giunta alla conclusione che una occasione come questa in vita sua non le capiterà più. Secondo i sondaggi il Partito Conservatore, risulta in netto vantaggio rispetto all'opposizione laburista in grado di appoggiarla nel cammino verso la Brexit. "E io non intendo permettere ai miei avversari di indebolire la Brexit", ha poi puntualizzato May, che domani presenterà la sua proposta di elezioni anticipate al Parlamento. La May ha affermato che, nonostante in passato avesse più volte escluso la possibilità di un voto anticipato, l'interesse del Paese è quello di avere una guida forte che permetta di affrontare al meglio i negoziati di uscita dall'Unione Europea. Tim Farron, leader dei Lib-Dem, han invitato invece a votare per il suo partito chiunque voglia che il Regno Unito rimanga nel Mercato Unico e una Brexit che sia "aperta, tollerante e unita". "Il Paese vuole unirsi, ma Westminster si divide", sul tema del negoziato con l'Ue. Se, come spera, vincerà le elezioni in modo decisivo, la premier potrà dire di essere stata scelta anche dagli elettori. Il leader laburista Jeremy Corbyn si è detto favorevole alla richiesta di elezioni anticipate. Una schiacciante vittoria dei conservatori sembra a portata di mano, quindi perché non accorciare i tempi e arrivare al confronto in estate per rafforzare la maggioranza a Westminster e tagliare fuori da ogni discussione Corbyn e compagni? L'annuncio è stato dato direttamente da Downing Street, al termine della riunione del Consiglio dei ministri, dal premier Theresa May.

Massima tensione sui mercati finanziari, dove la sterlina è andata a fondo in attesa dell'annuncio del lancio di elezioni anticipate l'8 giugno, prima di recuperare terreno quando la notizia è stata effettivamente data. E' la stessa premier britannica Theresa May a ribadirlo oggi in un suo intervento sul Daily Telegraph, il quotidiano più vicino al governo, in cui spiega la decisione a sorpresa annunciata ieri di andare alle urne l'8 giugno.

Raccomandato: