Il ministero della Salute ha vietato i selfie in sala operatoria

19 Aprile, 2017, 00:08 | Autore: Patroclo Badolati
  • Nurse Times | Il Ministero della Salute invita Infermieri e Medici ad

Grazie (è proprio il caso di dire) all'intervento del Ministero, finisce dunque la folle moda dei selfies in sala operatoria e da oggi, medici, chirurghi e infermieri potranno continuare a fotografare il loro volto in altri luoghi e in altri momenti e magari iniziare a domandarsi cosa ci sia di tanto interessante in una faccia che sorride a se stessa dispersa tra miliardi di altre facce.

"Sono ormai frequenti le notizie di stampa che segnalano il dilagare del fenomeno della pubblicazione di fotografie e selfie sui social network scattate da parte dei professionisti sanitari durante l'esercizio dell'attività lavorativa", si legge nella circolare in possesso dell'Adnkronos Salute, firmata dal direttore generale Rossana Ugenti. Questi comportamenti spesso rischiano di sfociare in vere e proprie violazioni dei diritti delle persone malate e pertanto, il Ministero starebbe osservando attentamente i comportamenti degli operatori attivandosi qualora vi sia un utilizzo inappropriato di selfie e foto anche attraverso i Social Media. Un problema "da tempo all'attenzione" del ministero, che in alcuni casi si è attivato chiedendo chiarimenti su fatti accaduti agli Ordini e ai Collegi interessati.

La presidente della Federazione Nazionale Collegi Ipasvi Barbara Mangiacavalli ha condiviso pienamente le considerazioni espresse dal Ministero rammentando che l'infermiere sia tenuto a rispettare la normativa di cui al Decreto Legislativo 196/20013 relativa al Codice in materia dei dati personali (Privacy).

Secondo quanto riporta il quotidiano, lo stop ai selfie arriva nel nome del rispetto della privacy del paziente ma anche per la tutela della professione.

Raccomandato: