Senato. Via libera all'abrogazione dei voucher

19 Aprile, 2017, 22:25 | Autore: Omero Oleotti
  • Ok al decreto aboliti i voucher

Per le famiglie potrebbero essere intodotti dei buoni lavoro di facile utilizzo, resta da capire quale sarà il livello della contribuzione; rispetto al 13% dei voucher si potrebbe prendere come riferimento l'aliquota del lavoro autonomo (25%) o del lavoro dipendente (33%).

Come abbiamo anticipato, i voucher acquistati entro il 17 marzo 2017 non vanno persi, ma è possibile continuarli a utilizzare entro il 31 dicembre 2017, ossia entro il cosiddetto periodo transitorio.

Sono stati aboliti i voucher con la conseguente ripristinazione della piena responsabilità solidale negli appalti: sono gli effetti della conversione in legge da parte del Senato del Dl approvato dal governo con l'obiettivo di evitare il referendum della Cgil, in programma per il prossimo 28 maggio. 81/2015 relativi alla disciplina del lavoro accessorio.

Questi versamenti, comunque, rimborsati a cura delle sedi Inps territoriali, previa verifica del regolare afflusso dei fondi. Poiché per tale finalità è necessaria la predisposizione di apposito applicativo informatico, con successivo messaggio verranno fornite indicazioni per la gestione e le modalità dei rimborsi.

I buoni lavoro ancora utilizzabili, ad ogni modo, non sono solo quelli già acquistati: possono essere ancora richiesti, infatti, i voucher per retribuire la babysitter, erogati dall'Inps come incentivo alla rinuncia al congedo parentale; lo ha recentemente reso noto l'Inps, a seguito di un interpello al ministero del Lavoro e al dipartimento per le Politiche per la famiglia. I voucher sono dei buoni lavoro erogati dall'Inps con cui il datore di lavoro puo' pagare alcuni tipi di prestazioni accessorie, cioe' che non sono riconducibili a contratti di lavoro in quanto svolte in modo saltuario.

Per la riscossione da parte del prestatore rimangono validi i termini dalla data di emissione di 24 mesi per i voucher postali, di 12 mesi per i voucher distribuiti dai tabaccai abilitati e Banche popolari.

Raccomandato: