Rally Targa Florio tragedia in gara 2 morti

21 Aprile, 2017, 22:55 | Autore: Democrito Badesso
  • Incidente alla Targa Florio, Gemma Amendolia in coma farmacologico

Si correrà invece regolarmente la Targa Florio Classic, ma questa edizione della "Cursa" verrà purtroppo ricordata per l'incidente mortale.

La Targa Florio è la corsa automobilistica più antica del mondo tra quelle che ancora si svolgono.

E probabilmente sono proprio state le difficili condizioni meteo che hanno innescato il tragico incidente che sui tornanti di Piano della Battaglia, sulle Madonie, è costata la vita al pilota Mauro Amendola (iscritto come navigatore) e al commissario di gara Giuseppe Laganà, quest'ultimo investito dalla Mini Cooper uscita improvvisamente di strada. Da sempre era appassionato di corse automobilistiche, passione che ha trasmesso alle figlie, Gemma, 26 anni, e Valentina. La giovane donna dopo un primo ricovero a Petralia dove le è stato diagnosticato un grave trauma cranico, è stata poi portata in elisoccorso all'ospedale Civico di Palermo. L'incidente si è verificato in occasione della prova speciale numero 3 "Piano Battaglia 1" verso le 12.30 a Isnello, al km 10+500, in località Piano Torre.

E Mauro potrebbe aver preso anche oggi il posto dell'altra figlia, infatti nei documenti di gara Gemma Amendolia nei documenti della gara è indicata come primo pilota dell'auto mentre il padre era il secondo. Nella macchina c'era anche Gemma, la figlia di Mauro, ora in prognosi riservata per il coma farmaceutico a cui è sottoposta, forse anche per rimandare il momento dell'appuntamento triviale con una verità insopportabile. Al momento dell'incidente non c'era nevischio e la strada si andava asciugando. ( Targa Florio prevende quattro gare: Targa Florio Classic, Campionato Italiano Rally, Campionato Italiano Historic Rally e Ferrari Tribute).

IL TEATRO DI COLLESANO La prova di Collesano, che verrà ripetuta anche domani, al termine di gara 1, è ritenuta per lunghezza del percorso e per conformazione, una vera e propria prova spettacolo, ma così non è, almeno in termini regolamentari.

Ad ogni modo "l'equipaggio dell'auto, secondo regolamento si può alternare alla guida" ha detto il direttore di gara della Targa Florio Marco Cascino in conferenza stampa. "Cercherò di sfruttare la conoscenza delle insidie del percorso, a vendo coros la "targa" del centenario l'anno passato, e spero anche che il calore dei tanti amici siciliani si faccia sentire per tornare via da questa bellissima terra ancora con il sorriso". "Rimani nei nostri cuori - si legge -Non posso credere al destino che hai avuto".

Tra i vari stand del merchandising ufficiale Targa Florio ci sarà anche quello di "Spillo", l'azienda che promuove la vendita dell'orologio in versione limitata "Targa Florio". Da sportivo mi ha fatto un grande piacere vedere con quale dedizione lui e la sua famiglia si dedicavano a questo sport.