Acireale, preso a colpi di mazza dal vicino

18 Mag, 2017, 19:57 | Autore: Omero Oleotti
  • Catania arresti per vedetta procacciatore e venditore di cocaina e marijuana

Arrestato un insegnante di filosofia: ha aggredito il proprio vicino di casa. Alla vista dei militari il 47enne ha imbracciato il fucile e li ha costretti alla fuga.

Una violenta aggressione per uno spazio comune che delimita il passaggio della casa al mare: una 'stradina' è stata l'oggetto del contendere che ha scatenato l'ira di un residente di via Tonno, a Guardia Mangano, frazione di Acireale. Dopo l'intervento dei carabinieri l'insegnate è stato arrestato e rinchiuso in carcere a piazza Lanza per tentato omicidio.

Il pensionato, invalido civile per una grave forma di cardiopatia, è stato ricoverato all'ospedale di Acireale dove si trova sotto osservazione.

Dopo il litigio, in preda all'ira, l'aggressore si è chiuso in casa e ha minacciato di imbracciare il fucile, se i carabinieri non l'avessero lasciato in pace. Tra queste cinque pistole di cui due ad aria compressa, due fucili con lo stesso metodo di funzionamento e una balestra con otto dardi.

Raccomandato: