FCA in forte ribasso: il governo Usa pronto a fare causa

19 Mag, 2017, 21:07 | Autore: Savino Padus

Imputazioni che però L'Environmental Protection Agency (Epa), fa sapere che in caso di condanna, ad oggi tutt'altro che scontata, la multa nei confronti di Fca potrebbe arrivare fino a 4,6 miliardi di dollari, cifra poi fortemente ridimensionata dall'ad di Fiat Chrysler.

Fca chiede all'Agenzia per la Protezione Ambientale americana e alla California Air Resources la certificazione per le emissioni diesel per i modelli 2017 Jeep Grand Cherokee e Ram 1500.

Precisamente, FCA è stata accusata di aver utilizzato un software illegale che le avrebbe permesso di eccedere il limite consentito delle emissioni inquinanti nei motori diesel in 104.000 tra automobili e SUV.

Un giudice federale ha fissato un'udienza per il 24 maggio su una serie di cause presentate da proprietari di veicoli contro Fca e il Dipartimento di Giustizia dovrebbe presentare la causa in quel caso se non si trovasse prima un accordo.

Dal canto suo, FCA ha sempre respinto le accuse con forza e si è detta pronta a difendersi se ci sarà un eventuale processo: "Se ci sarà un processo FCA si difenderà con forza, particolarmente contro ogni accusa che l'azienda abbia deliberatamente installato congegni ingannevoli per aggirare i test", queste la dichiarazione ufficiale del Gruppo riportata da "La Repubblica".

Ieri la Commissione europea ha confermato i rumor delle ore precedenti e ha inviato una lettera di costituzione in mora con cui ha chiesto all'Italia di rispondere alle preoccupazioni sull'adozione di misure insufficienti adottate per controllare le emissioni del gruppo.

Alle 10.49, il titolo FCA cede il 5,54% a quota 9,12 euro.

Raccomandato: