Procura svedese archivia accusa di stupro contro Assange

19 Mag, 2017, 14:21 | Autore: Democrito Badesso
  • Wikileaks chiusa indagine su Assange per stupro

Sospiro di sollievo per Julian Assange, fondatore di Wikileaks: la procura svedese ha infatti archiviato l'inchiesta nei sui confronti per stupro.

Scotland Yard ha però già fatto sapere di essere obbligata a rispettare il mandato di cattura emesso dalla Westminster Magistrates' Court nei confronti di Assange, nel caso in cui il fondatore di Wikileaks dovesse uscire dall'ambasciata dell'Ecuador di Londra. Le motivazioni della decisione saranno rese note con una conferenza stampa prevista per la tarda mattinata.

Le accuse di stupro sono le uniche formalmente aperte finora contro Assange e una volta cadute dovrebbe cadere pure il mandato di cattura internazionale che lo costringe dal 2012 a rifugiarsi presso l'ambasciata dell'Ecuador.

La decisione della procura svedese arriva dopo una recente nuova istanza d'archiviazione della difesa ed è motivata dal fatto che non c'è la possibilità di arrestare Assange "per l'immediato futuro".

Le accuse erano state avanzate sulla base della denuncia di due donne che (dopo aver avuto rapporti consensuali con Assange) gli avevano imputato di aver a un certo punto tolto il preservativo. Dopo la diffusione della notizia, sul suo profilo Twitter di Assange è stata pubblicata una foto che ritrae il fondatore di Wikileaks sorridente. L'attivista australiano ha peraltro sempre negato ogni colpa, tanto più dopo che una delle stesse accusatrici aveva poi ritirato la deposizione, e ha ripetutamente avanzato il sospetto di una montatura organizzata ad arte per consentire in un secondo momento alla Svezia di consegnarlo agli Usa. Wikileaks, dal canto suo, su Twitter commenta: "La questione si sposta adesso sulla Gran Bretagna". Un atteggiamento che, accusa Wikileaks, nasconderebbe il tentativo di mescolare le carte per impedire ad Assange di lasciare da uomo libero l'ambasciata dell'Ecuador a Londra. Le autorità britanniche - si legge in un tweet dell'organizzazione - "si rifiutano di confermare o negare seabbiano ricevuto una richiesta di estradizione dagli Usa". La sua paura è di essere estradato negli Stati Uniti, una volta messo sotto processo in Svezia, per la rivelazione di informazioni segrete.

Raccomandato: