"Trump pagato da Putin": l'audio shock che fa rischiare l'impeachment

19 Mag, 2017, 19:38 | Autore: Savino Padus
  • Paolo Gentiloni

Intanto nelle prossime ore si appresta a nominare il nuovo capo dell'ente investigativo di polizia federale Fbi: in pole position il senatore indipendente Joe Lieberman.

Immediata la reazione del Presidente che su Twitter scrive: "È la più grande caccia alle streghe contro un politico nella storia americana". Dana Rorhabacher è una deputata repubblicana della California famosa in Congresso per il fervore con cui difende le posizioni di Vladimir Putin e della Russia. Lo speaker della Camera Paul Ryan, intervenne immediatamente fermando la conversazione, e bloccando ulteriori affermazioni di McCarthy, ordinando ai repubblicani presenti di non farne parola. Le osservazioni arrivano ore dopo che il Dipartimento di Giustizia ha nominato l'ex direttore dell'Fbi Robert Mueller come 'procuratore speciale' per coordinare le indagini. Dopo che il Post ha pubblicato questa trascrizione, McCarthy si è affrettato non solo ad assicurare ai giornalisti che stava scherzando e "nessuno ha creduto che fosse vero", ma anche ha dovuto chiarire la cosa con Rohrabacher, notevolmente risentito.

"Ci sono due persone che penso siano pagate da Putin - afferma McCarthy nell'audio - e sono Rohrabacher e Trump", e si sente una risata secondo la ricostruzione del Washington Post. Che l'ipotesi impeachment arrivi ad appena quattro mesi dall'insediamento la dice lunga su quanto la permanenza di Trump alla Casa Bianca dia fastidio a molti. E' il tweet del presidente degli Stati Uniti Donald Trump sul 'Russiagate', l'inchiesta sui legami tra la sua campagna elettorale e i funzionari russi.

Le 18 chiamate ed e-mail sono avvenute fra aprile e novembre del 2016, mentre gli hacker erano impegnati in quella che l'intelligence Usa a gennaio ha stabilito essere stata una campagna di discredito del voto e per influenzare il risultato delle elezioni a favore di Trump. Nonostante ciò, gli fu affidato uno degli incarichi più delicati, quello alla Sicurezza Nazionale, dandogli accesso alle informazioni più segrete dell'intelligence Usa.

Raccomandato: