MasterCard ha in test delle carte bancomat con sensore di impronte

22 Aprile, 2017, 02:04 | Autore: Savino Padus
  • Mastercard card sensore impronte

Il sistema funziona in combinazione con il chip già inserito nella carta di credito e va in sostanza a sostituire l'autenticazione tramite firma sulla ricevuta o con inserimento manuale di un codice.

L'esperto di sicurezza Karsten Nohl contattato da BBC News si rivela però ottimista sull'implementazione del nuovo metodo di sicurezza all'interno della tessera di pagamento: "Con la combinazione di chip e PIN, il PIN è il punto più debole e l'impronta digitale aiuta a sbarazzarsene. Le impronte [a differenza dei PIN] non sono qualcosa che possono essere rubato o replicare ma aiuteranno i possessori di carte di credito a vivere sapendo che i loro pagamento sono protetti". La società prevede di espandere presto il roll-out anche in Europa e alcune regioni dell'Asia-Pacifico, con la distribuzione definitiva attesa entro la fine dell'anno.

Immaginatevi la scena: al supermercato, dopo che la commessa ha battuto alla cassa tutti i vostri prodotti, per pagare vi basterà presentare la carta di credito e inserire il dito nell'apposito sensore che è presente sulla carta stessa. Per poter utilizzare queste speciali carte, l'utente dovrà effettuare la scansione dell'impronta digitale del suo dito direttamente in banca. Le ragioni sono riconducibili alla maggiore sicurezza che è in grado di garantire un sistema biometrico, che può essere modificato o corrotto molto più difficilmente di una stringa alfanumerica. Fortunatamente, i commercianti non dovranno cambiare POS per accettare la nuove carte di credito con lettore per le impronte digitali a meno che non posseggano quelli di vecchia generazione che leggono solo la banda magnetica delle schede.

Come si attiva la carta biometrica?

Mastercard ha spiegato che in questo modo nessuno potrà utilizzare la carta al di fuori del titolare e non ci verificheranno problemi anche in caso di furto.

Un primo test è stato effettuato in Sudafrica con due versioni di prova condotte insieme a Pick n Pay, rivenditore al dettaglio, e Absa Bank, una delle filiali di Barclays Africa.

Raccomandato: