Marcia migranti Milano, Salvini: organizzatori complici violenza

19 Mag, 2017, 21:42 | Autore: Omero Oleotti
  • PER INGRANDIRE

Il primo cittadino ha reso la dichiarazione dopo aver fatto visita - insieme al prefetto di Milano, Luciana Lamorgese, e al questore, Marcello Cardona - all'agente della Polfer e al militare dell'Esercito accoltellati ieri sera in Stazione Centrale a Milano e ricoverati al Fatebenefratelli.

La vicenda. Alla richiesta di esibire un documento di identificazione, l'offender ha estratto due coltelli con i quali ha colpito l'agente della polizia al braccio destro, il militare al collo, all'avambraccio destro e ad entrambi i fianchi, mentre il caporale maggiore scelto di 34 anni è stato ferito alla spalla destra. La sicurezza - spiega - si ottiene con l'integrazione nella legalità, come dimostrano di avere ben compreso i sindaci dell'area metropolitana milanese, a partire da Beppe Sala, che hanno ieri sottoscritto con il ministro Minniti il patto per l'accoglienza diffusa e per una gestione ordinata dell'ospitalità dei richiedenti asilo.

(AdnKronos) - "Il criminale che ha accoltellato gli uomini delle forze dell'ordine e' figlio di madre italiana e di padre nordafricano ed e' italiano a tutti gli effetti".

"Invito tutti a una presenza pacifica che aiuti la riflessione su una tematica così rilevante" aggiunge Sala nel suo post su facebook. "Forse un po' di coerenza non guasterebbe", conclude. "Ciononostante a qualcuno fa comodo buttare questo atto criminoso sul conto dei migranti". Il sottosegretario agli Esteri e senatore, Benedetto Della Vedova, sentenzia che Maroni tende a speculare come sempre, non è possibile chiedere l'annullamento della manifestazione. Sull'aggressione della Stazione Centrale di Milano è intervenuto naturalmente anche il segretario della Lega Nord Matteo Salvini: "Quei fenomeni del Pd cosa fanno?" Organizzano per sabato la "Marcia per i migranti".

Raccomandato: